Teatro Buti

II teatro di Buti nasce come centro di promozione culturale frutto di uno sforzo artistico e artigianale, si è sviluppato attraverso un approfondimento di tre linee di ricerca teatrale: la prima è il rapporto, il mantenimento e la rigenerazione della cultura del territorio come il “cantar maggio”; la seconda è la contaminazione e il meticciato tra linguaggi diversi tipo, è il mettere insieme attori popolari non professionisti con attori professionisti davanti a testi teatrali di grandi autori (Ibsen, Brecht, Pirandello,ecc.); la terza proporre, con la stagione o meglio con le produzioni, una conoscenza di testi di grandi autori poco conosciuti o inediti. In fondo la filosofia di Buti e’quasi la stessa di quella conventuale, dove importante è l’accoglienza, il momento dell’apprendimento, della formazione, per proporsi come luogo dell’anima,anche lontano e difficile, ma necessario per trovare arricchimento e illuminazione, lontano da logiche commerciali e di convenienza, un po’come un hortus conclusus dove si possano coltivare e custodire gelosamente forme di cultura destinate a deteriorarsi e a perdersi.

Esperienze magistrali: sono molte nei lunghi anni di vita del Teatro di Buti, e derivano dai momenti di ospitalità e dai progetti di produzione. Momenti magici come i tre anni con il “Faust” di Goethe, i tre anni con Koltes, i tre anni con Pinter, e poi il “Minimacbeth”, che è una summa della vita Teatrale di due attori. Esperienze tutte di grande lavoro, oltre al profondo segno lasciato dal “Maggio della passione di Cristo” e all'”Orlando Furioso” cantati in ottava rima. A tutto questo si aggiunge l’approfondimento, negli anni, con registi di cinema che hanno lavorato a Buti, come Paolo Benvenuti o J.Marie Straub che per dodici anni ha qui prodotto films e spettacoli teatrali. Altri contatti sono avvenuti con grandi artisti che hanno preso parte a nostre produzioni: basti pensare a Marisa Fabbri, Toni Servillo, Filippo Timi, oltre al già citato Jean Marie Straub (i suoi film con gli attori di Buti sono andati ai festival di Cannes, Venezia, Locarno, Vienna). Da questo deriva una formazione di attori locali che ha spaziato dal cinema al teatro, consentendo l’acquisizione di tecniche e capacità per costituire un ricco serbatoio da cui attingere per le nuove produzioni.

GALLERY

SOCIAL

CONTATTI

Via flli Disperati 10, 56032, Buti (PI)

Tel: 0587.724248

email