Teatro di Anghiari

L’attività del Teatro di Anghiari (gestore del Teatro Comunale dei Ricomposti) è da sempre caratterizzata dall’indagine sulle tematiche della memoria e del trattamento delle storie di vita. Dal 1997, coproduciamo e ospitiamo artisti legati a questi percorsi. Dopo le esperienze europee di storytelling degli anni 2007-2014 (Premio Success Story per il Progetto “The Stranger”) è arrivato il Creative Europe “Store the Future”, che ci permette di sviluppare una vera e propria rete di “comunicazione della memoria”, attraverso linguaggi multidisciplinari. Vincitrice di due edizioni dei Teatri del Sacro e di altri premi (come Migrarti 2017 e 2018), dal 2015 ospita il progetto Ministeriale ADH (Anghiari Dance Hub, formazione danza contemporanea). Tovaglia a Quadri è il punto d’incontro delle poetiche che raccontano l’epica di un’intera comunità.

Lo studio e la messa in scena delle storie di vita (dal 2016 siamo partner dell’Archivio diari stico nazionale di Pieve Santo Stefano), sono stati sempre affiancati da percorsi di scrittura e d’indagine sulla drammaturgia contemporanea. Due i momenti fondamentali: Drammaturgia dello Sport, con l’Università degli Studi di Firenze e il Di Me stesso. La memoria permessa (condotto da Giuseppe Di Leva e da Andrea Merendelli), in collaborazione con la Libera Università dell’Autobiografia e la Scuola Paolo Grassi di Milano. La didattica e la formazione (civica e artistica) sono le linee guida dei nostri percorsi: insegnare come si utilizzano, trattano e rispettano le storie altrui. Così nasce Tovaglia a quadri, percorso fortemente identitario di storytelling collettivo e cibo a km 0: una forma di teatro che ha dato “da mangiare” a oltre 27.000 spettatori. Spettacolo icona: Clash to me. Racconto punk di provincia, storia di sbandati delle periferie umbro-toscana dei primi anni ’80.

GALLERY

SOCIAL

CONTATTI

Via Bozia Anghiari 3, 52031 Anghiari AR

Tel: 0575.788659

email